La cellulite è un inestetismo che interessa la stragrande maggioranza delle donne, indipendentemente dall’età e dalla condizione fisica, nota anche negli uomini situati nell’addominale e viscerale.

Se cercate una soluzione naturale per la pelle a buccia d’arancia, i fanghi anticellulite fanno proprio al caso vostro. La cellulite, tuttavia, non si risolve soltanto con l’impiego di questi prodotti, i quali necessitano di essere accompagnati da un’alimentazione sana e da esercizio fisico costante e mirato.

Il fango anticellulite sicuramente è utile a rigenerare, tonificare, disintossicare ed energizzare la pelle. La composizione di questo elemento è caratterizzata da acqua termale, una componente solida e principi attivi. In questo articolo ci occuperemo non solo di indicarvi i fanghi snellenti migliori presenti in commercio, ma vi guideremo anche nella realizzazione di fanghi fai da te.

Quali fanghi anticellulite scegliere

Vediamo quali sono i più efficaci da cui si ottengono dei risultati veri e a lungo termine:


Fanghi d’alga Guam

Questa tipologia di fanghi contiene la classica formulazione tradizionale, utili contro gli inestetismi della cellulite e per le adiposità cutanee su cosce e glutei. Tra gli ingredienti attivi troviamo:

  • Estratto d’alga fucus vesiculosus, dall’azione astringente e tonificante in quanto favorisce la dilatazione dei capillari e facilita l’assorbimento dei principi contenuti nei fanghi;
  • Argille;
  • Oli essenziali di origano e limone, svolgono azioni astringenti, dermopurificanti e tonificanti;
  • Alghe marine guam;
  • Fitoestratto di edera svolge un effetto regolatore sulla parete dei capillari e con la presenza di saponine riduce gli stati edematosi, migliorando e normalizzando l’equilibrio idrolipidico;
  • Fitoestratto di ippocastano ha proprietà decongestionanti, anticellulite e astringenti, migliora la circolazione rendendo la pelle morbida.

Dopo aver applicato il prodotto si potrà avvertire il pizzicorio attivo e una sensazione di calore. I tradizionali fanghi d’alga Guam svolgono un’azione mirata su pancia e girovita.

Guam Fanghi D'Alga AntiCellulite, 1 Kg
  • Contro gli inestetismi della cellulite e le adiposità cutanee
  • Risultati visibili di diminuzione della coscia, compattezza ed elasticità della pelle, riduzione dei micronoduli fin dalle prime applicazioni


Fanghi d’alga Guam a Freddo

Tra i migliori fanghi anticellulite a freddo troviamo il fanghi d’alga Guam a base di alghe marine, argilla, fitoestratti di edera, fucus, ippocastano, essenze di limone, origano e mentolo. Dopo l’applicazione sulla pelle lascia una sensazione di freschezza, i fanghi d’alga Guam con formula a freddo sono indicati soprattutto durante la stagione estiva, svolgendo un effetto rinfrescante sulla pelle. Durante l’applicazione è normale che si possa avvertire momenti di calore e freschezza, così come percepire quel pizzicorio attivo. Una volta rimosso il prodotto, la pelle potrebbe presentarsi arrossata per l’attivazione della microcircolazione. Questi fanghi sono sconsigliati per chi presenta capillari esposti o con fragilità. Per contrastare questo problema, prosegui la lettura al prodotto successivo, pensato apposta per questa tipologia di pelle.

Fanghi d'Alga Azione Freddo 1 kg AntiCellulite
  • Prodotti di bellezza
  • Prodotti di ottima qualita


Fanghi d’alga Guam Pelli sensibili e Capillari Fragili

Rispetto al fanghi d’alga Guam con formulazione fredda, questi sono studiati appositamente per la pelle sensibile e per chi soffre di capillari formulati ugualmente per ottenere dei risultati contro le adiposità e gli inestetismi della cellulite. A differenza di molti altri riducono al minimo il potere di irritazione perciò contengono:

  • Succo di empetrum nigrum, ricco di antociani favoriscono proprietà antiossidanti e protettive, rassoda, tonifica la pelle;
  • Glicosamminoglicani idrolizzati, migliorano la permeabilità e favoriscono il drenaggio dei liquidi idrolipidici;
  • Glicoxantine è un composto a base di caffeina, teobromina e teofillina.
Offerta
Guam Fanghi d'Alga Pelli Sensibili-Capillari Fragili
  • Agisce contro gli inestitismi della pelle e le adiposità
  • E' un trattamento. Quotidiano per contrastare e prevenire la cellulite


Fanghi d’alga Guam FIR

Al tradizionale trattamento fango viene unito la tormalina nera che apporta benefici dei raggi infrarossi lontani, detti anche FIR. I fanghi Guam Fir, aumentano la temperatura e assorbono il calore del corpo per poi rimetterlo sotto forma di Fir, favorendo un aumento della microcircolazione e dell’ossigenazione. L’effetto del calore ottenuto è intenso per questo può risultare eccessivo, in tal caso si consiglia di risciacquare con acqua fresca. Dopo aver lavato la zona, la pelle appare arrossata, ma nel giro di 30 minnuto sparirà lasciando una pelle luminosa, ossigenata e liscia.

I fanghi d’alga Guam Fir richiedono una posa di 15 minuti, in quanto si può effettuare un trattamento con effetto caldo intenso veloce. La linea FIR non è adatta a pelli sensibili e per chi soffre di fragilità capillare.

Guam Fanghi D'alga Guam Fir Convenienza, Fango, 1 Kg + Crema Gel 200ml
  • Mescolare bene prima dell'uso
  • Senza parabeni, peg, petrolatum


Cell Plus MD Fango bianco

Per chi vuole provare i fanghi a casa, quelli di Cell Puls MD sono consigliati perchè lavorano a freddo. L’effetto di questi fanghi rassodanti è lo scambio osmotico tra l’acqua che può assorbire e quella contenuta sottopelle, in questo scambio trascina parte dell’acqua dell’epidermide all’interno dell’argilla, diminuendo così quella sottopelle. Questi fanghi hanno la capacità di sgonfiare i tessuti e lavorare efficacemente sulla ritenzione idrica, il suo tempo di posa è di 20 minuti.

Offerta
CELL PLUS MD Fango Anticellulite Bianco, Fanghi corpo con argille e alghe bianche, Trattamento...
  • 🦵 Fanghi anticellulite: Cell-Plus MD Fango Anticellulite Bianco è un trattamento che può essere utilizzato in fase iniziale e avanzata. Le argille e le alghe “bianche” contrastano per effetto...
  • 🦵 Texture: I fanghi sono caratterizzati da una texture densa e cremosa, quindi il prodotto non cola. La sua formula, ideale per pelli delicate e con capillari visibili.


Fango d’alga laminaria – Fiori di Cipria

Questi sono i fanghi rassodanti all’alga laminaria de Fiori di Cipria, un fango anticellulite che contiene chiodi di garofano, oli essenziali di rosmarino, ippocastano e limone. Una formula naturale che sfrutta l’effetto drenanti grazie agli ingredienti vegetali. Tuttavia, l’ingrediente principale è l’alga laminaria usata nei trattamenti contro la ritenzione idrica e la cellulite, in combinazione con altri estratti o da sola. I fanghi d’alga laminaria inducono una maggiore riduzione della ritenzione idrica.

Offerta
Fango Crema Anticellulite Forte di Alga Kombu Laminaria e Argilla Naturale Fiori di Cipria. MADE IN...
  • ✅ Esclusivo Fango - Crema ad azione anticellulite e rassodante grazie ad ingredienti naturali come: ARGILLA VERDE, ALGA LAMINARIA, IPPOCASTANO, CAFFEINA, BIANCOSPINO, CAPSICO, MENTOLO, Estratto di...
  • 👁️ DETTAGLI - L'IPPOCASTANO è un vasoprotettore, antinfiammatorio, drenante e un aiuto per la circolazione delle gambe contribuendo così all'eliminazione della ritenzione idrica e della...


Fanghi anticellulite: cosa sono, a cosa servono e come agiscono

Con l’estate, e la voglia di esporsi al sole potrebbe mettere a dura prova il proprio aspetto fisico, per questo ogni donna corre subito al riparo preoccupandosi della cellulite, nemica di ogni donna. Ma grazie all’ausilio dei fanghi drenanti, snellenti e riducenti, possiamo migliorare l’aspetto della pelle a buccia d’arancia, senza aspettarsi che il tutto avvenga con una bacchetta magica per far scomparire il grasso in eccesso, ma si rivelano un valido supporto.

I fanghi anticellulite alleati della bellezza femminile sono una composizione di vari elementi naturali, con l’aggiunta di principi attivi ed essenze. Il fango viene utilizzato sin dall’antichità per risanare le ferite e migliorare l’aspetto e gli inestetismi della pelle, ancor meglio se dotata di impurità – tra cui cellulite ed acne. Se applicato sulle zone desiderate come cosce, glutei, gambe e addome, con costanza aiuta in maniera rilevante a migliorare l’aspetto della pelle a buccia d’arancia.

Oltrei ai fanghi si possono abbinare delle creme per smagliature che risultano leggere e si possono usare spesso.

Le cause della comparsa della cellulite possono essere molteplici legate alla:

  • sedentarietà;
  • situazioni di stress;
  • postura;
  • patologie varie;
  • ormonali o vascolari;
  • abbigliamento
  • alimentazione

La composizione dei fanghi per cellulite è essenzialmente la seguente:

  • parte solida, costituita solitamente da argilla ed alghe;
  • parte liquida, costituita da acqua termale;
  • principi attivi, tra cui estratti naturali dotati di proprietà rassodanti e drenanti.

C’è anche da specificare che i fanghi drenanti possono essere freddi o caldi. I primi aiutano maggiormente a tonificare la pelle, i secondi a bruciare i grassi. I fanghi caldi causano nei primi minuti di utilizzo rossori e fastidi; dunque, sono sconsigliati in caso di pelle sensibile e delicata.

LEGGI ANCHE: la recensione completa dei fanghi Geomar


Come si usano i fanghi cellulite e con quale frequenza

Prima di acquistare i fanghi cellulite e/o di crearli in casa è fondamentale conoscere come utilizzarli e con quale frequenza. È opportuno innanzitutto specificare che vanno applicati al seguito di una doccia calda per rimuovere lo sporco in eccesso e di uno scrub esfoliante, utile a consentire una penetrazione più profonda del prodotto nella pelle.

È possibile utilizzare le mani per stendere i fanghi sul corpo, oppure un pennello a setole morbide per le aree più ampie. Ciò che è importante è il movimento con il quale si esegue la stesura che deve essere circolatorio. In caso di un trattamento a caldo con i fanghi caldi (che favoriscono la circolazione sanguigna e l’assorbimento dei principi attivi) è opportuno coprire la zona con della pellicola trasparente, al fine di evitare che il calore prodotto si disperda, in quanto lavorano per termogenesi.

Ciò vuol dire che lavorano sull’epidermide diminuendo la permeabilità e a limitare il ristagno dei liquidi, contrastando la ritenzione idrica. Quest’azione detta antidemigena è fortificata dai princi attivi terapeutici come l’estratto dell’ippocastano.

La durata di applicazione del prodotto varia dai 15 ai 40 minuti a seconda del tipo di fango e di trattamento anticellulite da eseguire. Generalmente segue anche un massaggio energico esercito circolare per favorire un’azione terapeutica del fango anticellulite stimolando allo stesso tempo il microcircolo.

Dopodiché è sufficiente risciacquare il corpo con acqua tiepida, eliminando con attenzione ogni residuo di fango.

Le applicazioni consigliate sono di circa 4 volte a settimana durante la prima settimana, per poi diminuire man mano con l’avanzare del tempo. L’uso dei trattamenti a base di fanghi sono molto apprezzati per la loro velocità con cui manifestano i benefici, infatti sin dalla prima applicazione si percepisce un netto miglioramento della pelle.

A breve termine il risultato effettivo è il miglioramento della tensione e dell’elasticità della pelle, mentre nel medio e lungo termine (dai 2 ai 4 mesi), si ottiene una riduzione importante della parte adiposa dove è presente la ritenzione idrica.

Vi suggeriamo questo tutorial che vi mostra come fare un auto massaggio per ridurre la cellulite depositata su cosce e fianchi.


Fango anticellulite: quali sono i Benefici dei fanghi

I benefici che si traggono dall’utilizzo dei fanghi anticellulite sono numerosi. Vediamo di seguito i principali.

  1. Miglioramento della microcircolazione locale grazie soprattutto ai fanghi caldi che dilatano i vasi sanguigni;
  2. Miglioramento della resistenza delle pareti cellulari;
  3. Contrasto del ristagno di liquidi in determinate zone del corpo;
  4. Grazie alla presenza di principi attivi funzionali il fango aumenta la temperatura del corpo e di conseguenza favorisce la sudorazione;
  5. L’argilla conferisce elasticità ai tessuti e li tonifica, riducendo di conseguenza la pelle a buccia d’arancia;
  6. Miglioramento del tessuto della pelle che appare più liscio, tonico ed elastico;
  7. Se applicata regolarmente e abbinata a una dieta equilibrata e dell’attività fisica, apporta benfici contro le adiposità della pelle.


Controindicazioni ed effetti collaterali dei fanghi anticellulite

Utilizzare i fanghi per cellulite non comporta particolari effetti collaterali e/o controindicazioni, anzi svolge appunto numerosi benefici per la pelle per un’azione rilassante. L’unica accortezza consiste nell’evitarne l’impiego se si è dotati di una pelle sensibile, delicata, soggetta ad allergie e fragilità capillari o disturbi varicosi.

Anche in caso di gravidanza o allattamento è preferibile evitare l’utilizzo di fanghi, ci sono però le creme anticellulite da usare in gravidanza. Bisogna prestare attenzione al tempo di posa, la quale si potrebbe avvertire una sensazione di pizzicore e a un leggero arrossamento.

In tal caso si presentano sintomi di prurito o bruciore intenso è necessario rimuovere il fango e rivolgersi al proprio medico di fiducia, poichè potrebbe trattarsi di qualche eventuale allergia contenenti nei componenti del fango.


Fanghi cellulite: Proprietà, Principi e Ingredienti

Prima di utilizzare un qualunque fango anticellulite è bene conoscerne le proprietà, i principi ed i vari ingredienti.

1) Argilla – Frazione solida

L’argilla, come abbiamo già visto in precedenza, rappresenta l’elemento solido della composizione del fango anticellulite. Viene solitamente estratta dai laghi termali o dalle montagne e contiene numerosi sali minerali dalle proprietà drenanti e disintossicanti.

Le tipologie di argille utilizzate per la realizzazione dei fanghi sono diverse e si differenziano soprattutto in base al colore ed alla granulometria, la quale ognuna presenta un effetto rigenerante, disintossicante proprio per il loro alto contenuto di oligoelementi. Vediamole di seguito:

Argilla verde

Si tratta probabilmente di una delle tipologie di argilla più conosciuta ed utilizzata nei trattamenti tonificanti e rassodanti. È dotata di proprietà drenanti, tonificanti, antinfiammatorie e lenitive. È oltremodo ricca di metalli ed ossidi, tra cui zinco, rame e ferro. L’argilla verde è perfetta per coloro che sono dotati di una pelle grassa ed impura (pori dilatati, acne e macchie).

Argilla rossa

Questa tipologia di argilla è dotata di proprietà depurative, antinfiammatorie ed astringenti; è molto utile, dunque, per le pelli più sensibili e delicate, in quanto capace di fortificare vene e capillari. Utile per contrastare cellulite e ritenzione idrica stimolando il processo di rigenerazione della pelle. Consigliata per pelli grasse.

Argilla gialla

L’argilla gialla è ideale per le pelli normali e miste ed è indicata per la rimozione delle tossine e degli accumuli di grasso sottocutaneo. Grazie al rame, al potassio ed al ferro di cui è dotata è anche in grado di velocizzare la circolazione sanguigna e linfatica e migliorare l’inestetismo della pelle a buccia d’arancia. Consigliata per pelli normali e con tendenza a ingrassarsi.

Argilla bianca o caolino

Si tratta della tipologia più delicata, molto utile in caso di pelle estremamente sensibile. Le proprietà di cui è dotata questa argilla sono di tipo drenante, purificante, lipolitiche ed astringenti. Grazie alla capacità assorbente che la caratterizza, l’argilla bianca elimina batteri, tossine e liquidi in eccesso. Consigliata per tutti i tipi di pelle, previene l’invecchiamento e la flessibilità cutanea.

2) L’acqua termale – frazione liquida

L’acqua termale è un elemento indispensabile per la creazione di un ottimo fango anticellulite. A contatto con esso, infatti, provvede ad arricchire il composto di principi attivi essenziali.

Essendo dotata di numerosi minerali, l’acqua termale apporta una serie di benefici al corpo, rigenera la pelle, la protegge, la idrata, la tonifica e funge da antinfiammatorio. Difatti i trattamenti a base di fanghi sono costituiti da acque ricche di sali minerali, salsoiodici o clorurati e oligoelementi sulfurei.

3) Principi attivi

I principi attivi contenuti nei fanghi anticellulite sono principalmente ad azione capillarotropa, in quanto stimolano la microcircolazione e fungono da antinfiammatori esercitando anche un’azione drenante. Eliminano i liquidi in eccesso ed in tal modo contribuiscono al miglioramento della cellulite. Tra i più noti principi attivi nei fanghi troviamo l’estratto di edera (astringente), l’ippocastano (drenante e favorisce la circolazione), le alghe, il pungitopo, la centella asiatica (dimagrante) ed il mirtillo nero (tonificante).


Fanghi anticellulite fai da te

I fanghi anticellulite fai da te sono semplici da realizzare e allo stesso tempo possono essere un trattamento di bellezza efficace se realizzati da sola. Per preparare il fango, è sufficiente mescolare un cucchiaio di polvere di argilla con 50 g di polvere di alghe brune ed acqua termale, aggiunte nelle stesse quantità, pertanto l’impasto ottenuto dovrebbe essere denso e sodo, non troppo liquido o troppo denso. A scelta è possibile aggiungere qualche goccia di olio essenziale di rosmarino, di pungitopo, di centella asiatica o quella che si preferisce.

Una volta preparato, il fango va spalmato sulle zone interessate e coperto con la pellicola.


Fanghi per cellulite: consigli utili per combattere la cellulite

Da solo il trattamento con fango anticellulite non può combattere l’inestetismo. È importante eseguire al contempo un’alimentazione sana e del costante esercizio fisico. Vediamo di seguito alcuni consigli utili per combattere la cellulite.

  1. Evitare il consumo di alimenti grassi, farine raffinate e zuccheri.
  2. Consumare molta frutta, verdura e cereali integrali.
  3. Consumare pesce ricco di Omega 3.
  4. Bere in abbondanza.
  5. Consumare poca carne rossa, pochi latticini.
  6. Eseguire esercizio fisico mirato.

Tuttavia, è possibile anche passare qualche giorno in qualche centro termale o spa dove poter approfittare del fango terapia, una delle tecniche che aiuta a migliorare le infiammazioni, reumatismi, artrosi e artrite. Ed è grazie anche questo tipo di trattamento che si riduce anche lo stress attraverso la fase del rilassamento muscolare che induce a purificare e disintossicare la pelle, apportando dei notevoli benefici alla circolazione sanguigna, con un effetto anticellulite e drenante. Esistono anche i trattamenti antiacne e depurativi.

Dopo aver messo in luce quelli che sono i trattamenti con fanghi termali anticellulite la quale non possono risolvere da solo l’inestetismo, è importante associare dieta e sport altrimenti si faticherà a notare i risultati senza poter migliorare l’aspetto della pelle a buccia d’arancia.